Cartina dell'isola

Levanzo, l'antica «Phorbantia», è la minore delle Egadi.
Dista 6,5 miglia (12 km) da Trapani e 2,2 miglia (4 km) da Favignana.
Ha uno sviluppo costiero di 12 km e superficie 5,8 kmq.
Il promontorio più alto è Pizzo Monaco a 270 metri slm.

Il monumento archeologico più importante è la grotta del Genovese sulle cui pareti sono conservati graffiti e dipinti riproducenti figure umane stilizzate e animali dell'epoca preistorica (paleolitico superiore e neolitico).


Grotta del
Genovese

 

 


Immersioni

Il centro abitato di Levanzo sorge nell'insenatura di cala Dogana.
Come le altre isole, è consigliabile un giro dell'isola in barca per meglio ammirarne le bellezze naturalistiche.

Sul versante meridionale dell'isola insistono cala Fredda e cala Minnola raggiungibili a piedi percorrendo un breve sentiero dal borgo. Sono baie circondate da una natura incontaminata. A ridosso di cala Minnola c'è una pineta sul mare.

   

Cala Minnola

Faraglione

Dalla parte opposta, il Faraglione è raggiungibile seguendo la strada panoramica a ovest del paese.

La costa di ponente dell'isola è zona di riserva B e comprende l'area della grotta del Genovese e cala Tramontana.

Il faro di Capo Grosso si trova sull’estremità settentrionale dell’isola. Nel mare antistante si possono ammirare fondali di straodinaria bellezza.

Cala Camaro

Fondali di Capo Grosso

   

Cala Tramontana

Faraglione