L’immersione alla cattedrale di Marettimo è una delle escursioni in grotta più suggestive dell’isola.

Dopo aver doppiato punta Bassana si raggiunge la verticale del punto di immersione.

L'ingresso molto ampio della grotta si trova su un fondale sabbioso ad una profondità di 29 metri lungo la caduta di una cigliata.  Bisogna ancorare con precisione sul punto di immersione data la frequente presenza di correnti.

La grotta, che anticamente doveva essere sopra il livello del mare, è abbastanza spaziosa, si estende per circa 70 metri con un'altezza di circa 8-10 metri e risale fino alla profondità di 18 metri. Dopo i primi 50 metri, in un punto caratterizzato da una colonna posta proprio al centro, è ancora visibile la luce dell’entrata.

Si rimane affascinati dall'atmosfera incredibile di questo luogo: stalattiti e stalagmiti si susseguono in numero sempre maggiore man mano che si avanza nel buio formando colonne incrostate da organismi ben visibili data la limpidezza dell'acqua. Infatti, grazie all’ampiezza della grotta, non ci sono problemi di sospensione.

Lo spettacolo è ancora più suggestivo quando, all'uscita dalla grotta, l'acqua crea con i raggi del sole un'atmosfera davvero surreale.